24 dicembre 2006

Anche le Balene Possono Amare

(ANSA) LONDRA, 11 DIC 2006

Sapevamo gia' che hanno un complesso sistema di comunicazione e che soffrono quando muore un loro caro, ora abbiamo anche scoperto che sono in grado di amare: secondo un nuovo studio le balene posseggono le stesse cellule che permettono all'uomo e ad alcuni privati di provare amore come anche di soffirre per esso. A fare la scoperta sono stati due scienziati - Patrick Hof e Estel Van Der Gucht del New York Consortium in Evolutionary Primatology - che hanno trascorso 15 anni a studiare i cervelli di questi grandi cetacei. Sebbene fossero convinti che l'uomo ne debba sapere di piu' sulla mente delle balene, Hof e Van Der Gucht non si aspettavano assolutamente di scoprire che questi animali - ancora oggi cacciati da Giappone e Norvegia ''a scopi scientifici'' - possono provare sentimenti molto simili a quelli umani. Hof ha raccontato alla stampa britannica della sua sorpresa nel rilevare cellule fusiformi - una classe di neuroni tradizionalmente associata all'elaborazione dei sentimenti - mentre esaminava il cervello di una balena: ''Non me lo aspettavo proprio. ne ho vista una che pensavo somigliasse ad una cellula fusiforme. Poi ne ho viste un po' dappertutto ed ho realizzato immediatamente che ci trovavamo di fronte a qualcosa di grosso''. Le cellule fusiformi sono state individuate nelle megattere, nelle balenottere, nelle orche e nei capodogli, ovvero in tutte le balene con corpi e cervelli di grosse dimensioni. La scoperta e' ancora piu' sensazionale se si pensa che nelle balene queste cellule avrebbero iniziato ad evolversi molto prima che nell'uomo e nei primati. Che le balene provino lo stesso tipo di amore degli esseri umani questo non e' ancora possibile dimostrarlo, quel che e' certo e' che le cellule fusiformi in questi cetacei sono presenti nelle stesse aree del cervello che regolano le emozioni, l'organizzazione sociale, l'empatia e l'intuizione negli esseri umani. In alcune balene poi, il numeo di cellule fusiformi sarebbe addirittura tre volte superiore che nell'uomo.
fonte Ansa (qui l'articolo originale)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Eh Già , le balene amano e pensano e comunicano tra loro prorpio come facciamo noi umani...

E abitano qui da molto , molto , molto prima di noi....
:)
Speriamo che tutte le divinita umane qui sulla terra se ne rendano conto al più presto...

Anonimo ha detto...

ne ero sicura.. le balene danno un senso di pace tranquillità e serenità grandissimo..

sono animali meravigliosi e molto evoluti..

100 MILIONI DI TONNELLATE ha detto...

----- Original Message -----
From: Domenico Schi,etti
To: carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
Sent: Monday, November 19, 2007 8:26 PM
Subject: Re: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI


CARISSIMI

Sfruttando lo stesso principio per cui le balene riescono ad immergersi sino a 900 metri e poi risalire, lo stesso identico che usano le foche monache per immergersi fino a 1400, si può ottenere free energy

infatti in discesa il peso del corpo della balena comprime l'aria trattenuta nei polmoni così il peso specifico è maggiore di quello dell'acqua e la balena va a fondo

In risalita l'aria viene tenuta sopra il corpo, quindi non è schiacciata dal peso, e aumenta il suo volume diminuendo il peso specifico della balena che torna a galla

a questo link un disegno

100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/2007/11/moto-perpetuo-motore-di-schietti.html

PER LA MILIONESIMA VOLTA VI COMUNICO ANCHE CHE HO INVENTATO UN METODO PER FARE ACQUA POTABILE CON LA SERPENTINA AL PREZZO DI 0,002 AL LITRO ANCHE IN MEZZO AL DESERTO DEL SAHARA

Non posso frequentare da anni i miei amici, devo vivere in povertà assoluta in semiclandestinità, mi hanno usurpato decine di mie idee vendendo centinaia di milioni di prodotti derivati dalle mie idee.

Il mondo è dominato da alcune gang che fanno il bello e il cattivo tempo su scala globale.

Vi ricordo anche che ormai da anni ho confutato la legge di Boyle - Mariotte dimostrando che tutto quello che viene insegnato nelle scuole e nelle università scientifiche è falso e quindi che la setta degli ingegneri scientisti manipola la verità per ottenere decine di miliardi di euro di finanziamenti pubblici.

Vi prego di intervenire, di iniziare le perquisizioni nelle università, nelle sedi dei media, e di diffondere la notizia che non esiste nessun problema energetico, ma che si tratta di un complotto globale.


Domenico Schie,tti
100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/