24 dicembre 2010

Babbo Natale è Morto! ;)

5 Buoni Motivi per dire ai bambini che Babbo Natale non esiste
di Cristina Garavaglia


Il “Mestiere” dei genitori è, per chi lo è, quello più difficile. Oltre ai momenti di fatica fisica, le notti insonni e gli equilibrismi di organizzare la vita comune con quella lavorativa ed affettiva, ci sono le responsabilità, le sfide, le sorprese.
Insomma un gran bel percorso di crescita personale ed interiore.
E pensare che c' è chi va in India a cercare un Maestro quando spesso l’abbiamo al nostro fianco . Magari in formato Mignon e con un sorriso da Teppista :)
Ed è proprio questa, forse la sfida più grande: guardare il conosciuto con occhi nuovi.
Cambiare le prospettive.
Accogliendo questa sfida e memore di un piccolo dramma famigliare vissuto quando avevo 7 anni, quest'anno ho deciso di non coinvolgere mia figlia, che di anni ne ha 3, nel solito teatrino del natale.
Insomma quest'anno non ho rinnovato il contratto con il vecchio caro Babbo Natale. L'uomo con la Barba bianca questo natale ha una tappa in meno, può saltare casa mia: il lavoro lo facciamo noi.
Ora vi spiego il perché:
Sento la necessità di sperimentare nuovi modelli educativi, è vero che fare con i nostri figli tutto quello che i nostri genitori hanno fatto con noi è più confortevole e familiare, sbagli compresi, ma la svolta sta nel cambiamento, piccolo o grande che sia, osare qualcosa di diverso... fa sicuramente bene a noi, alla nostra struttura ed alle nostre credenze, e quindi non può che far bene anche a loro...
E così facendo si possono compiere piccole e grandi guarigioni e nuove creazioni.
E può accadere che una bambina di 7 anni delusa ed arrabbiata per aver sentito la magia scivolargli tra le dita della realtà, mentre scopriva i suoi genitori a posar pacchetti sotto l'albero, abbia ritrovato da adulta, proprio in questa realtà, una magia ancor più potente ed eterna.
Una Magia che, una volta scoperta, rimane per sempre nel cuore e lo trasforma in una primavera fertile che fa fiorire l'esistenza...
Ed ecco i miei 5 buoni motivi:
1. Natale è davvero un giorno speciale e magico, questa magia entra nel cuore delle persone che oggi più ancora di altri giorni hanno voglia di manifestare la loro capacità di saper amare. Il donare disinteressato è la realtà di questa magia. In Ognuno di noi. Non solo in Babbo Natale.
2. Ogni dono è un gesto di Amore da parte di chi ama un bambino e gli è vicino: Nonni, Amici, Zii, Mamma, Papà, Cugini, lasciamo ad ognuno di loro il vero nome. Non sostituiamoli con Babbo Natale.
3. La magia del Natale e del Donare verrebbe vissuta in prima persona anche dai bambini: impacchettano, scelgono, scrivono i bigliettini, anche per i loro amichetti, imparano che ogni dono è un gesto d'amore. E' prezioso perché è Un loro gesto d'amore, non quello di uno sconosciuto.
4. Ad ogni Regalo che aprirà si sentirà immensamente Amato perché potrà entrare in contatto con i gesti che l’hanno accompagnato, è stato scelto ed incartato per loro e contiene TUTTO L'AMORE di chi loro amano.... nessun elfo e nemmeno una renna ma proprio lei, Zia Luigia!... Non è Magia anche questa?
5. Non ci sono regie occulte e neanche, ahimè, comode manipolazioni “Se non fai il bravo Babbo Natale ...” o “Purtroppo Babbo natale non è riuscito a trovarti quel regalo”... Ognuno deve assumersi le sue responsabilità......
Continuiamolo insieme questo elenco, riscriviamo a più mani questa storia fatta di evoluzione e di generazioni future che trovano nuove ali per la Magia della Vita, facciamola circolare, liberandola dai condizionamenti, dai malumori e togliendo i nostri sassi dal suo cammino.
Questo è il mio augurio per tutti noi in questo magico natale.
In Amore,
Cristina
cristinagaravaglia@tiscali.it

12 commenti:

Anonimo ha detto...

A VOLTE E' STUPEFACENTE CONSTATARE COME LA GENTE ABBIA COSI' TANTO TEMPO DA PERDERE....

littleiris.us ha detto...

Sono molo più pratica: credo che la storia di Babbo Natale, circondata da un magico alone di mistero, sia la prima più gorssa, enorme balla che si racconta ai bambini. Insegnando che è possibile mentire con facilità e gioia. Hmm.

PS: caro Anonimo, ognuno ha diritto a essere se stesso. Ma nessuno ha diritto di giudicare, tanto più se si nasconde.

simona ha detto...

Io credo che i bambini non abbiano bisogno di regali da parte dei genitori per sapere di essere amati, credo di più nella magia che scaturisce dal credere che qualcuno possa volare su una slitta, aiutare i bambini sopratutto quelli più poveri, essere un super partes, uno che risolve anche i problemi, i bambini non sono del tutto razionali. Comunque mia figlia di 6anni mi ha guardato negli occhi e mi ha chiesto se esisteva e io le ho detto di no... ma forse qualcuno l'avrà pur visto.

consalvo ha detto...

io penso che i nostri figli sono i nostri veri maestri quindi bisogna avere la forza e il coraggio di non contaminare l'energia che circola nel rapporto fra noi e loro con delle menzogne sia pure dorate come quelle del natale,però non bisogna nemmeno creare traumi è un percorso che va fatto insieme ma alla fine la verità paga perchè amplifica di molto la potenza dell'energia che ci si scambia evitando anche dispersioni inutili.
io personalmente parlo per esperienza vissuta con i miei due tesori e motivi di esistere.

Carmen ha detto...

Che forza!!!...concordo che sicuramente si ha bisogno di nuovi modelli educativi!!!!..credo che il credere in Babbo Natale, visto dall'alto, si aun gesto di umiltà! di riconoscere la Magia che certo esiste in ognuno di noi, accompagnata dall'umiltà di RI-TROVARE DIO.Certo che la rivoluzione nel Mondo Educativo, sta in ognuno di NOi, nella Nuova Formazione degli insegnanti, per ogni età! Ovvero:Partendo da se stessi....RICORDARE ai bambibi chi sono, che anche loro sono Dio. Insegnarli dunque da subito ad avere FIDUCIA in se stessi, e non in qualcuno dall'esterno! Siamo in una fase di trapasso....e i nuovi bambibi, già lo insegnano agli adulti!!!Quindi in questa fase credo sia giusto rispettare la dinamica del tempo della materia. Del resto. anche babbo natale è frutto dei nostri pensieri, in quanto cosa manifesta nella materia. Quindi...chi può dire che non esista in mondo immaginario?? Il discorso del regalo, beh....semplicemente pewr imparare l'Arte del Dono....lo si può fare ogni giorno. Senza ostentare la demolizione di questa Barba Bianca!!!

Anonimo ha detto...

io credo che un pizzico di innocente magia, come può essere Babbo Natale non possa far male a nessuno, è un gioco e i piccoli spesso lo giocano consapevoli e divertiti. non è necessario che i regali di ogni psrente o amico si trasformino in regali di babbo natale, e mille sono le occasioni per insegnare loro la gioia di donare, magari con l'esempio. Sono bel altre le bugie che gli adulti raccontano e i traumi che magari involontariamente provochiamo.
Penso che ognuno di noi debba conportarsi rispetto a babbo natale e ai propri figli come sente dal proprio CUORE e che il NON GIUDIZIO sia un bel modo per entrare nell'eneria della nuova era.

Eleonora ha detto...

Cara amica, penso che tu non abbia ancora superato quel trauma avuto a 7 anni...

Anonimo ha detto...

Concordo nell'abbandonare la favola di babbo natale.

La magia la si trasmette ai bimbi spiegandogli che loro stessi sono dio, e sono magici.
Non c'è nessun vecchio che vola sopra le case e lascia regali, tanto meno ai bambini poveri! Proviamo chiedere ad un bambino in Africa se è passato babbo natale! Quindi perchè farglielo credere? Che magia è? Io personalmente non ho mai sopportato questa moda, come molte altre mode o feste a scopo commerciale. Il pianeta sta cambiando e sta a noi guidare la nave. Sono per un cambiamento Ricordiamo che gli indaco si arrabbiano con chi non è sincero con loro, e la stima ed il rispetto verso queste persone cala.
Se esiste un babbo natale nell'immaginario è perchè ce l'abbiamo messo noi umani...mi sembra sia stata la coca cola a rendere popolare questo personaggio in tutto il mondo...
...mio figlio saprà da subito che in giro si racconta questa favola e che non è vera, come saprà subito che è Dio e che la magia è in lui, il potere è in lui, l'amore per donare è in lui, come in tutti gli altri...saprà anche che non tutti lo sanno.

Diciamo la verità ai nostri figli!

L'unica cosa che condiziona realmente questa responsabilità verso di loro è che la verità la dobbiamo sapere anche noi per trasmetterla.

mauryy1982 ha detto...

Salve, innanzitutto complimenti per il sito, volevo scrivere per farle conoscere il nostro nuovo sito www.ultimociak.com, un spazio di cinema.
Saremmo lieti se volesse fare uno scambio di link con il nostro banner per fare pubblicità.
Per qualsiasi domanda può chiedere direttamente a me:
mauryy1982@hotmail.com

Grazie Maurizio

Giuseppe ha detto...

E se insieme al regalo di zia Luigia, di mamma e papà, ci fosse anche quello di Babbo Natale? Io da bambino ci credevo, ed ero felice di crederci. Non ci trovo nulla di male nel lasciare ai bimbi questo credo fino a quando da soli comprenderanno la triste verità. E poi non c'è nulla di assoluto, è vero che di solito le bugie non si dicono, ma a volte una piccola bugia, detta al momento giusto e per una giusta causa, può risolvere tanto. Quello che deve essere demonizzata è l'intenzione, quella cattiva, non la piccola bugia detta a fin di bene. E non vengano i moralisti a dire che le bugie non si dicono in nessun caso, prima di dire ciò facciano un esame di coscienza per vedere se loro non hanno mai detto una piccola bugia. Chi non ha peccati scagli la prima pietra. Babbo Natale non ha mai fatto male a nessuno, fa parte delle tradizioni e la sua esistenza allieta il cuore dei bambini.
Grazie per l'attenzione
Giuseppe Morano

Lia ha detto...

Ciao,
sono una vostra lettrice da anni ormai. Amo molto Stazione Celeste e il vostro blog, mi state aiutando e portando per mano nel mio viaggio... grazie!!
Ho inserito un link a stazione celeste nel mio blog personale e vi sarei molto grata se faceste la stessa cosa con il mio.

http://rosaliastellacci.altervista.org/blog/

Grazie ancora, vi mando infinita luce

Anonimo ha detto...

Gentile Staff di Stazione Celeste,
vi comunico la vostra nomina per il Sunshine Award 2011 da parte di Stampalibera.com:
http://www.stampalibera.com/?p=20991
Grazie e buona continuazione!

Jacopo Castellini